Italia: Produzioni di Formaggi DOP

LOGO UE DOP In questa sezione trovano spazio i dati annuali relativi alle produzioni dei Formaggi italiani DOP.
I dati sono organizzati in tabella, in una prospettiva temporale, e nel grafico sottostante.
Segue una istantanea delle Aziende Agricole associate ai Consorzi di Tutela dei formaggi DOP italiani, con un accento sugli Allevamenti di Montagna.
L'ultimo grafico evidenzia infine le produzioni suddivise per tipologia di latte ultilizzato.

La consistenza dell'elenco è indicativa di alcuni valori che contraddistinguono i Formaggi DOP, quali, ad esempio:
  • La varietà, che determina la diversificazione dei sapori e rende possibile numerose combinazioni culinarie;
  • la molteplicità delle provenienze geografiche, che conferisce ad ogni prodotto una precisa identità territoriale;
  • la versatilità della produzione, che rispecchia l'ingegno italiano, capace di seguire e reinterpretare la tradizione, puntando sempre alla qualità.
  È possibile esegurie il download dei Disciplinari di Produzione dei Formaggi DOP cliccando qui  
download DOWNLOAD Produzioni Formaggi Italiani DOP
                       
  Produzioni di formaggi italiani DOP
Tonnellate
 
2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 ± su 2015
Grana Padano V 163.341 158.326 163.326 176.500 178.906 173.917 184.964 183.235 185.873 +1,44%
Parmigiano Reggiano V 116.064 113.436 119.221 133.768 136.919 132.189 132.684 132.829 139.685 +5,16%
Gorgonzola V 48.721 47.644 48.624 50.335 49.800 50.107 53.322 54.015 54.974 +1,78%
Asiago V 23.318 23.528 22.669 22.561 23.362 22.002 21.458 21.660 21.070 -2,72%
Taleggio V 8.800 8.497 8.699 8.542 8.327 8.674 8.956 8.977 8.891 -0,96%
Montasio V 7.349 7.691 6.871 7.088 6.898 6.054 6.896 6.712 5.970 -11,06%
Provolone Valpadana V 9.615 8.799 7.742 7.017 6.857 5.878 5.330 4.720 5.290 +12,08%
Fontina V 3.747 3.527 3.588 3.510 3.442 4.495 (e) 4.075 (e) 4.031 3.718 -7,76%
Quartirolo Lombardo V 3.693 3.704 3.805 3.732 3.735 3.756 3.662 3.366 3.358 -0,24%
Piave 4 V n.p. n.p. 1.183 1.870 2.390 2.063 2.420 2.418 2.010 -16,86%
Squacquerone di Romagna V - - - - - 919 1.515 1.551 1.509 -2,66%
Valtellina Casera V 1.360 1.400 1.460 1.245 1.300 1.200 1.340 1.344 1.389 +3,35%
Stelvio V 1.112 1.186 1.152 1.026 1.031 1.153 1.143 1.236 1.283 +3,80%
Toma Piemontese V 1.077 1.048 1.065 978 928 982 999 973 1.082 +11,18%
Monte Veronese V 589 655 755 688 753 717 (e) 816 (e) 851 830 -2,42%
Caciocavallo Silano V 750 750 738 735 524 583 670 791 781 -1,26%
Raschera V 780 745 836 801 715 751 776 749 745 -0,52%
Bra V 762 937 783 726 621 684 655 585 683 +16,66%
Casatella Trevigiana V - 467 242 259 493 486 (e) 595 (e) 571 502 -12,08%
Puzzone di Moena V - - - - - - - 359 (e) 359 0,00%
Salva Cremasco V - - - - 240 240 254 266 280 +5,26%
Castelmagno V 197 216 227 223 228 196 213 216 219 +1,39%
Ragusano 3 V 131 165 173 131 145 154 179 125 143 +14,16%
Formai de Mut V 71,0 72,0 74,5 70,0 61,0 60,8 56,0 56,7 61,7 +8,77%
Spressa delle Giudicarie V 150 58,0 60,0 50,0 49,0 34,9 (e) 51,6 (e) 53,6 (p) 53,0 -1,16%
Valle d'Aosta Fromadzo V 4,2 4,6 6,0 6,3 5,5 5,1 (e) 8,5 (e) 6,5 (e) 6,5 0,00%
Provolone del Monaco V n.p. 40,0 40,0 n.p. n.p. n.p. n.p. n.p. n.p. -
Bitto (10% C) M 290 264 237 213 253 226 240 250 244 -2,40%
Casciotta d'Urbino (70% P) M 229 220 235 235 218 227 219 156 175 +12,18%
Robiola di Roccaverano M 84,2 88,3 109 104 98,6 98,2 100 110 118 +7,19%
Murazzano (60% P) M 21,0 15,8 16,0 13,0 13,2 14,5 14,8 16,3 17,8 +9,02%
Totale 392.254 383.483 393.937 422.426 428.312 417.866 433.611 432.229 441.321 +2,10%*
2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 ± su 2015
Mozzarella di bufala campana B 31.960 33.457 36.677 37.472 37.122 37.308 38.068 41.295 44.402 +7,52%
Totale 31.960 33.457 36.677 37.472 37.122 37.308 38.068 41.295 44.402 +7,52%*
2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 ± su 2015
Pecorino Romano 1 P 29.461 26.746 27.477 25.335 25.099 24.778 24.117 30.168 35.632 +18,11%
Pecorino Toscano P 2.816 2.933 3.092 3.044 3.068 2.669 2.871 2.944 3.650 +23,98%
Pecorino Sardo P 1.960 1.860 1.935 1.989 2.031 1.783 1.720 1.414 1.500 +6,08%
Fiore Sardo 2 P 650 (e) 712 800 752 (e) 735 515 515 550 (e) 550 0,00%
Pecorino Siciliano 3 P 35,0 21,5 25,8 24,9 26,3 24,4 33,0 40,0 50,0 +25,00%
Canestrato Pugliese P 106 83,7 28,0 25,3 n.p. 0,8 n.p. n.p. n.p. -
Pecorino di Filiano P 8,0 8,0 3,5 6,5 8,5 n.p. n.p. n.p. n.p. -
Totale 35.036 32.364 33.361 31.177 30.968 29.770 29.256 35.116 41.382 +17,84%*
Ultimo aggiornamento: 07-12-2017
(e): Valore stimato
(p): Dato parziale
n.p.: Non pervenuto
* variazione calcolata sul totale dei medesimi prodotti dell'anno precedente
1 Annata Casearia Ottobre-Luglio
2 Annata Casearia Novembre-Maggio
3 Annata Casearia Novembre-Giugno
4 Il 21 Maggio 2010 il formaggio Piave ha ottenuto la denominazione D.O.P.; le produzioni per l'anno 2010 si riferiscono al periodo 10 Giugno- 31 Dicembre 2010.

V: Latte di vacca;   P: Latte di pecora;   B: Latte di bufala;   M: Latte misto
Fonte: Consorzi Tutela, CORFILAC Ragusa, ISMECERT, Bioagricoop Bologna, Lattebusche, Mila, CSQA Thiene

Aziende agricole associate, per altimetria
Dati riferiti all'anno 2015, forniti dai rispettivi Consorzi di Tutela

Visualizza anche le Aziende associate ed i Caseifici suddivisi per forma societaria >