UE-28: Consegne di latte vaccino alle latterie

+ Aggiungi ai Preferiti

In questa pagina trovano spazio i dati delle consegne di latte vaccino in Unione Europea, organizzati sia in tabella, sia in grafici, insieme ad altre informazioni utili ad analizzare il contesto di riferimento.

La tabella offre anche la possibilità di:

  • consultare le quantità e le variazioni mensili, cliccando sugli anni nelle intestazioni,
  • accedere ai DairySheets, cliccando sui nomi degli Stati dell’Unione Europea.

I grafici visualizzano:

  • una suddisione delle consegne di latte vaccino tra i Paesi Membri,
  • le consegne di latte vaccino in prospettiva mensile ed in prospettiva giornaliera (media),
  • le variazioni, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, delle consegne di latte vaccino nei principali Player europei,
  • l'andamento annuale delle consegne di latte vaccino degli ultimi sette anni,
  • l'andamento delle consegne di latte vaccino con anno mobile
  • l’andamento dei valori della qualità del latte in termini di % di grasso e % di proteine,
  • le macellazioni mensili in una prospettiva triennale,
  • l’andamento del prezzo medio ponderato del latte alla stalla.

La mappa dell’Unione Europea consente di accedere al tasso di autoapprovvigionamento di latte e al numero delle aziende agricole dei Paesi Europei.

E' possibile infine consulatare le variazioni delle consegne settimanali di Germania e Francia.

UE-28: Consegne di latte vaccino alle latterie ('000 tons)
PAESE 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2017 2018 Var % Periodo
Austria 2.964 2.933 3.067 3.103 3.092 3.200 2.670 2.688 +0,7% Gen - Ott '18
Belgio 3.412 3.475 3.689 3.988 3.882 4.025 3.358 3.515 +4,7% Gen - Ott '18
Bulgaria 497 495 510 505 530 593 504 557 +10,5% Gen - Ott '18
Cipro 153 157 164 162 197 216 179 190 +6,0% Gen - Ott '18
Croazia 602 504 523 513 490 477 401 383 -4,6% Gen - Ott '18
Danimarca 4.916 5.025 5.113 5.278 5.376 5.479 4.580 4.701 +2,6% Gen - Ott '18
Estonia 649 689 730 720 715 727 607 626 +3,2% Gen - Ott '18
Finlandia 2.254 2.287 2.357 2.394 2.390 2.366 1.982 1.975 -0,3% Gen - Ott '18
Francia 24.536 23.989 25.309 25.375 24.453 24.629 20.507 20.584 (e)

+0,4% Gen - Ott '18
Germania 29.702 30.301 31.375 31.879 31.973 31.937 26.696 27.308 +2,3% Gen - Ott '18
Grecia 664 652 619 612 619 614 518 519 (e)

+0,2% Gen - Ott '18
Irlanda 5.380 5.584 5.816 6.585 6.852 7.475 6.874 7.069 +2,8% Gen - Ott '18
Italia 10.876 10.701 11.037 11.161 11.524 11.950 9.997 10.124 (e)

+1,3% Gen - Ott '18
Lettonia 718 736 805 808 814 813 690 662 -4,1% Gen - Ott '18
Lituania 1.360 1.339 1.436 1.438 1.416 1.403 1.195 1.161 -2,8% Gen - Ott '18
Lussemburgo 277 287 306 333 362 374 312 332 +6,3% Gen - Ott '18
Malta 36(i) 36(i) 43 42 43 41 34 34 -1,6% Gen - Ott '18
Paesi Bassi 11.676 12.213 12.473 13.331 14.324 14.297 13.095 12.751 -2,6% Gen - Nov '18
Polonia 9.843 9.921 10.581 10.869 11.130 11.647 9.789 10.033 +2,5% Gen - Ott '18
Portogallo 1.855 1.777 1.863 1.928 1.843 1.851 1.557 1.578 +1,4% Gen - Ott '18
Regno Unito 13.608 13.705 14.818 15.210 14.708 15.157 12.694 12.716 +0,2% Gen - Ott '18
Repubblica Ceca 2.446 2.382 2.414 2.500 2.793 2.979 2.492 2.550 +2,3% Gen - Ott '18
Romania 884 879 995 916 953 1.028 875 942 +7,7% Gen - Ott '18
Slovacchia 851 827 844 865 823 826 695 689 -0,8% Gen - Ott '18
Slovenia 535 517 532 554 575 579 486 482 -0,8% Gen - Ott '18
Spagna 5.997 6.300 6.651 6.794 6.886 7.022 5.868 5.975 +1,8% Gen - Ott '18
Svezia 2.861 2.868 2.931 2.933 2.862 2.817 2.362 2.312 -2,1% Gen - Ott '18
Ungheria 1.398 1.364 1.470 1.536 1.547 1.545 1.294 1.300 +0,5% Gen - Ott '18
TOTALE UE-28 140.951 141.941 148.471 152.333 153.171 156.068 131.165 132.689 (e) +1,2% Gen - Ott '18
Variazione % sull'anno precedente +0,7% +4,6% +2,6% +0,6% +1,9%      
(e) dato stimato
(i) dato incompleto
(c) dato confidenziale
NOTA:I dati dei Paesi evidenziati sono confidenziali e non vengono considerati nel calcolo totale delle produzioni.

Fonti: Eurostat, FEGA, DEFRA, AGEA, Zuivel, Stimato CLAL

Anno mobile: per ogni mese viene visualizzata la produzione di quel mese sommata alla produzione degli 11 mesi precedenti. Con questa modalità si considera sempre la produzione in una finestra di 12 mesi, e dunque è possibile individuarne il trend senza l'effetto della stagionalità.