UE-28: Produzioni di Latte Alimentare

+ Aggiungi ai Preferiti

In questa pagina trovano spazio i dati delle Produzioni di Latte alimentare in Unione Europea, organizzati sia in tabella, sia in grafici.

La tabella offre anche la possibilità di:

  • consultare le quantità e le variazioni mensili, cliccando sugli anni nelle intestazioni,
  • accedere ai DairySheets, cliccando sui nomi degli Stati dell’Unione Europea.

I grafici visualizzano:

  • una suddisione delle Produzioni di Latte alimentare tra i Paesi Membri,
  • le Produzioni di Latte alimentare in prospettiva mensile ed in prospettiva giornaliera (media),
  • le variazioni, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, delle Produzioni di Latte alimentare nei principali Player europei,
  • l'andamento annuale delle Produzioni di Latte alimentare degli ultimi sette anni,
  • l'andamento delle Produzioni di Latte alimentare con anno mobile

Dal manuale di Eurostat: definizione di
"Latte alimentare"

Latte crudo, intero, parzialmente scremato e scremato senza aggiunta di additivi.
Si riferisce solo al latte destinato al consumo diretto, normalmente in confezioni di 2 litri o meno. Include anche latte con additivi vitaminici.

UE-28: Produzioni di Latte alimentare (Tons)
PAESE 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2019 2020 Var % Periodo
Austria 739.700 757.460 786.330 781.980 796.300 784.770 67.740 69.760 +3,0% Gen '20
Belgio 718.070 723.480 688.770 678.260 673.130 672.470 63.040 63.040 (e)

0,0% Gen '20
Bulgaria 73.680 80.080 68.370 66.110 74.950 74.920 6.230 6.230 (e)

0,0% Gen '20
Cipro 66.960 69.410 63.600 87.160 58.190 56.710 4.830 4.500 -6,8% Gen '20
Croazia 241.150 234.450 223.410 222.560 217.550 224.080 18.170 19.800 +9,0% Gen '20
Danimarca 501.900 521.200 520.600 518.000 514.600 513.900 43.500 41.000 -5,7% Gen '20
Estonia 90.700 95.500 99.200 100.200 104.700 105.900 9.200 9.200 0,0% Gen '20
Finlandia 727.880 697.040 672.590 641.610 618.330 590.300 51.520 49.740 -3,5% Gen '20
Francia 3.390.910 3.298.530 3.294.440 3.229.530 3.102.590 3.034.060 282.010 279.720 -0,8% Gen '20
Germania 5.250.520 4.980.450 4.993.060 4.743.280 4.646.095 4.522.970 391.803 379.010 -3,3% Gen '20
Grecia 435.200 434.300 439.200 418.800 401.250 391.800 33.500 33.500 (e)

0,0% Gen '20
Irlanda 496.610 523.000 542.750 554.120 552.760 549.420 46.170 46.170 (e)

0,0% Gen '20
Italia 2.547.710 2.511.020 2.427.950 2.459.030 2.425.430 2.298.860 208.200 208.200 (e)

0,0% Gen '20
Lettonia 56.180 56.230 61.980 55.850 42.080 46.830 7.910 7.780 -1,6% Gen - Feb '20
Lituania 97.340 94.370 93.490 89.190 87.480 86.100 7.560 7.480 -1,1% Gen '20
Lussemburgo (c) (c) (c) (c) (c) (c) (c) (c) - Gen '20
Malta (c) (c) (c) (c) (c) (c) - - - -
Paesi Bassi (c) (c) (c) (c) (c) (c) (c) 0 - Gen '20
Polonia 1.589.940 1.650.170 1.658.360 1.732.690 1.776.800 1.891.910 151.580 165.580 +9,2% Gen '20
Portogallo 832.700 741.410 715.850 720.660 766.240 695.980 64.460 65.170 +1,1% Gen '20
Regno Unito 7.164.400 6.854.000 6.631.600 6.910.700 6.783.180 6.332.800 548.900 548.900 (e)

0,0% Gen '20
Repubblica Ceca 648.820 670.620 636.180 650.160 635.420 613.990 56.830 56.220 -1,1% Gen '20
Romania 251.960 260.510 276.380 289.960 306.220 331.350 26.480 31.160 +17,7% Gen '20
Slovacchia 287.250 284.270 251.160 248.420 242.920 227.570 37.770 43.270 +14,6% Gen - Feb '20
Slovenia 154.580 155.240 157.140 177.040 168.030 164.430 14.190 13.630 -3,9% Gen '20
Spagna 3.526.650 3.642.830 3.564.340 3.607.910 3.257.010 3.134.970 269.400 301.790 +12,0% Gen '20
Svezia 810.030 815.090 800.020 765.080 754.110 732.990 63.090 61.330 -2,8% Gen '20
Ungheria 432.730 462.210 512.960 525.740 520.260 534.870 46.620 46.120 -1,1% Gen '20
TOTALE UE-28 31.133.570 30.612.870 30.179.730 30.274.040 29.525.625 28.613.950 - - - -
Variazione % sull'anno precedente -1,7% -1,4% +0,3% -2,5% -3,1%      
(e) dato stimato
(c) dato confidenziale
NOTA:I dati dei Paesi evidenziati sono confidenziali e non vengono considerati nel calcolo totale delle produzioni.

Fonti: Eurostat, BLE, ISTAT, Stimato CLAL

Anno mobile: per ogni mese viene visualizzata la produzione di quel mese sommata alla produzione degli 11 mesi precedenti. Con questa modalità si considera sempre la produzione in una finestra di 12 mesi, e dunque è possibile individuarne il trend senza l'effetto della stagionalità.